Cane diabetico

Cane diabetico È stato stimato che circa 1 su 500 cani sia diabetico. Il diabete nel cane quindi è presente come negli esseri umani.  Il metabolismo dei cani non diabetici è il seguente: l’alimento viene scisso nelle diverse componenti di cui è composto e che possono essere utilizzate dall’organismo. La conversione dei carboidrati produce zuccheri, (tra cui il glucosio). Il glucosio viene assorbito dall’intestino per poi entrare nel sangue e fornire direttamente energia  alle cellule del cane. L’assunzione del glucosio, dipende dalla presenza dell’insulina ( diabete del cane: assenza di insulina). L’insulina è un ormone prodotto da una ghiandola denominata pancreas. Ci sono diversi tipi di diabete, noi passiamo ad occuparci del diabete mellito o diabete dello zucchero.  Due sono le principali cause di diabete nei cani: Il pancreas di alcuni cani diabetici produce una quantità insufficiente di insulina e, l’incapacità delle cellule dell'organismo di recepire l’insulina. Due sono le conseguente del diabete nel cane: l’incapacità delle cellule di assorbire una quantità sufficiente di glucosio e, i livelli di glucosio particolarmente elevati nel sangue. Quali sono i cani che sono più esposti al rischio di diabete mellito? I cani di mezza età sono quelli più esposti al diabete mellito, e più di tutti le cagne non sterilizzate sono soggette al diabete nel cane. Le razze qui riportate sono quelle che statisticamente hanno un maggiore rischio: Keeshond, Barboni, Samoiedo, Segugio tedesco, Alaskan malamute, Miniature schnauzer, Chow chow, Beagle, Doberman, Labrador retriver,  Pinscher Miniatura, Mid English sheepdog, Springer spaniel, Schipperke, Spitz Finnico, West Highland White Terrier.   Come convivere con il diabete nel cane La terapia insulinica è sicuramente il primo passo, ma anche una buona dieta e esercizio fisico aiutano molto il cane diabetico.